«

»

Set 20

Stampa Articolo

NO al parcheggio sotto il Castello No all’abbattimento della Torre Tintoretto

In bicicletta per dire No al parcheggio sotto il Castello di Brescia . I ciclisti, che formeranno una catena che avvolgera’ il Colle Cidneo, si sono dati appuntamento sabato 22 settembre alle 16 davanti all’area di sosta di Fossa Bagni.Una manifestazione di protesta per chiedere all’amministrazione comunale di recedere dal progetto.
Poco prima il Comitato spontaneo contro le nocività di San Polo partira’ invece dalla torre Tintoretto , alle 15,30, per protestare anche contro l’abbattimento dell’edificio, per la cui operazione il costo è fissato in 13 milioni di euro. I due cortei di bici si incontreranno poi in centro storico.
La scelta del luogo di partenza non è casuale: Il parcheggio di Fossa Bagni è largamente inutilizzato . Un segnale luminoso posto al suo ingresso indica i posti liberi disponibili, che sono sempre decine, se non centinaia a qualsiasi ora del giorno.

Alla biciclettata , organizzata da una ventina di associazioni che fanno parte del Comitato contro il parcheggio sotto il Castello , hanno aderito anche i gruppi consigliari di opposizione a Palazzo Loggia e cade proprio nell’ultima giornata della settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

Tante le ragioni per dire No ad un opera inutile e costosa. Innanzitutto penalizzerebbe  il  trasporto  pubblico  gravando  sul  bilancio  comunale  con  oltre  22 milioni di euro di spesa preventivata; favorirebbe,   con   la   sua   costruzione,   l’aumento   del   traffico   e   delle   emissioni inquinanti nel centro   storico  mettendone a rischio il patrimonio monumentale; entrerebbe in competizione con il  parcheggio  adiacente  alla  Galleria  Tito  Speri (Fossa   Bagni),   servito   da   un   autobus   gratuito   per il centro,   danneggiandolo finanziariamente; sarebbe in concorrenza con il trasporto   pubblico locale  ed   in   modo particolare  alla metropolitana che dovrebbe entrare in funzione nel dicembre del prossimo anno.

Mercoledi 19 settembre alla Commissione Ambiente della Circoscrizione Centro ha partecipato la Dott. Vera Sabatti Di Bresciamobilità SpA per presentare il progetto del Parcheggio sotto il castello che ha informato i presenti che le procedure amministrative di autorizzazione sono arrivate alla fase conclusiva. Brescia Mobilità è in attesa del parere dei Vigili del Fuoco. Dopodichè l’opera verra’autorizzata con permesso a costruire ” direttamente dagli uffici ” , senza passare dal Consiglio Comunale o dalla Giunta. L’opera sarà appaltata con ” appalto integrato”, che comprende anche la progettazione esecutiva della stessa ; è già stata fatta una pre-selezione dei partecipanti alla gara che ha visto la scelta di 17/18 concorrenti.

Il progetto non è stato sottoposto a nessuna valutazione ambientale (nè a VIA nè a verifica di assoggettabilità alla VIA); la normativa vigente infatti prevede l’esecuzione della VIA nazionale  nel caso di parcheggi interrati localizzati in centri storici o in aree soggette a vincoli paesaggistici decretati con atti ministeriali o facenti parte di siti UNESCO con superficie superiore a 5 ha, o a VIA comunale nel caso di parcheggi con più di 500 posti.  Questo spiega perche’ il progetto iniziale di oltre 600 posti auto sia stato ridotto a 456.

Da un punto di vista economico l’opera si ammorta, secondo i conti fatti nel piano finanziario, in 25 anni considerando un utilizzo e delle tariffe uguali a quelle previste per il parcheggio di Piazza Vittoria. Da sottolineare che il piano finanziario è stato tarato sul primo progetto, quello che prevedeva un maggior numero di posti auto.  Ad ogni modo calcolando gli interessi che maturano nel corso dei 25 anni alla fine il conto complessivo sara’ di oltre 36 milioni di euro.

Il primo piano del parcheggio sarà riservato ai residenti, con possibilità di acquistare il box.La Dott. Sabatti ha voluto sottolineare a margine della Commissione che i soldi utilizzati per la costruzione dell’opera sono “di Brescia Mobilità, che è una società per azioni. Quindi non vengono sottratti soldi per i “servizi sociali del Comune!”.
LE tempistiche secondo la dirigente di Brescia Mobilita’ sono strette : dopo il parere e l’approvazione del permesso di costruire saranno necessari circa 45 gg. per l’espletamento della gara. A seguito dell’assegnazione ci sarà necessità dei tempi tecnici per la progettazione esecutiva e poi ci vorranno 2 anni per la realizzazione.

 Qui puoi ascoltare la conferenza stampa di presentazione dell’evento

 http://www.radiondadurto.org/2012/09/20/brescia-sabato-22-bicicatena-contro-il-mega-porcheggio-sotto-il-castello/

 

 

Dettagli sull'autore

Navdanya

Navdanya è la trx di Radio Onda d'Urto dedicata al consumo critico, all'economia solidale e all'ecologia.
http://navdanya.radiondadurto.org/

Permalink link a questo articolo: http://www.antinocivitabs.org/no-al-parcheggio-sotto-il-castello-no-allabbattimento-della-torre-tintoretto.html

Commenti disabilitati.